imagealt

Progetto ICAM3 per l’Apprendimento della Lingua e della Cultura Italiana ai Cittadini Stranieri


Il recupero dell’educazione perduta o non completata, l’arricchimento culturale della persona e l’accesso agli strumenti necessari per una cittadinanza consapevole ed attiva sono i pilastri su cui l’istituto professionale alberghiero Panzini ha costituito dal 2001 il “Centro Territoriale Permanente per l’Educazione degli Adulti”. Un “diritto all’educazione” di ogni cittadino lungo tutto l’arco della vita e in tutti gli ambiti della sua esperienza.

In questi anni il Panzini si è mosso per far conoscere al territorio le odierne opportunità che offre il concetto di “educazione permanente”. Per far questo l’istituto, dopo aver rilevato i bisogni formativi del territorio, ha attivato corsi di alfabetizzazione primaria (rivolti agli stranieri), di licenza elementare e media, percorsi modulari di informatica e di lingue straniere.

Quest’anno ha preso il via un importante progetto “ITALIANO CANTIERE APERTO MARCHE 3 - ICAM3” (Italiano L2 per immigrati stranieri) che vede quale soggetto proponente la Regione Marche unitamente alla Rete dei CTP della Regione. Il progetto ha l'obiettivo di favorire l'apprendimento della lingua e della cultura italiana da parte di cittadini stranieri regolarmente presenti in Italia e di migliorare la loro professionalità in campo lavorativo per favorirne l'integrazione e l'inclusione sociale migliorando la loro capacità nella ricerca di un lavoro; il progetto è infatti rivolto ad immigrati in regola con il permesso di soggiorno che abbiano compiuto i 16 anni di età. Quest'anno, per la prima volta, le lezioni si svolgono (e si svolgeranno) nel territorio, ad Ostra e a Serra de’ Conti, in linea con l'obiettivo dei CTP e cioè dare risposta dal punto di vista didattico alle esigenze dell'entroterra in modo il più possibile capillare.

ICAM3, una progettualità importante che rientra nei programmi del centro Eda del Panzini, che da sempre ha come obiettivo principale l’”educazione permanente” intesa come uno degli strumenti per migliorare la qualità della vita dei cittadini.

Alla conferenza stampa di presentazione erano presenti il sindaco Massimo Olivetti e l’assessore Federica Fanesi del comune di Ostra; il sindaco Arduino Tassi del comune di Serra de’ Conti e l’assessore Stefano Schiavoni del comune di Senigallia. Tutti hanno voluto sottolineare l’importanza dell’apprendimento lungo tutto l’arco della vita, della conoscenza linguistica come strumento indispensabile di integrazione e coesione tra le persone, una opportunità preziosa da sviluppare sempre più nei vari comuni e ambiti territoriali.

Senigallia, 11 Dicembre 2013

L’addetto stampa

Simonetta Sagrati