imagealt

AF L'Artigiano in Fiera - 18^ Edizione


AF L'Artigiano in Fiera - 18^ Edizione

QUANDO IL MONDO DEL LAVORO INCONTRA LA SCUOLA

IL SUCCESSO DELLA SINERGIA TRA IL PANZINI E EXPO MARCHE

Con oltre cento ore di apertura al pubblico "AF - L'ARTIGIANO IN FIERA" si conferma la più grande manifestazione del mondo dedicata all'artigianato e alla promozione turistica; i dati dell'ultima edizione lo documentano ampiamente: 2.900 espositori hanno esposto su un'area di 160.000 metri quadrati, 113 Paesi del mondo in rappresentanza dei 5 continenti, 54 ristoranti e 5 aree degustazione con oltre 378.000 pasti serviti, oltre 100.000 prodotti unici in vendita. La manifestazione ha registrato un'affluenza massiccia e costante sia nei giorni feriali, sia nei festivi, la più grande della storia dell'evento anche grazie al prolungamento dell'orario (per la prima volta è rimasta aperta tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 22.30). I visitatori sono arrivati da tutta Italia, ma anche dall'estero, con comitive organizzate da Austria, Francia, Germania, Slovenia e Svizzera.

 

Per questa 18esima edizione gli organizzatori della fiera hanno puntato sull'innovazione e l'internazionalizzazione intesi come la risposta al momento di difficoltà economica: è stato creato un portale e-commerce "MakeHandBuy.com" in cui è possibile acquistare i prodotti degli artigiani presenti in fiera 365 giorni l'anno. Un modo per promuoversi e per mantenere i contatti col pubblico che rappresenta un cambiamento ed è la nuova sfida.

Expo Marche fin dal primo anno segue la partecipazione collettiva delle imprese marchigiane e degli enti quali la Regione Marche, la Provincia di Ancona, l'Azienda Speciale della Camera di Commercio di Pesaro e Urbino "Terre di Rossini e Raffaello", le Camere di Commercio di Ancona e Fermo, i Comuni di Senigallia e Fano. La manifestazione, infatti, ha una forte valenza turistica per le istituzioni perché dà loro l'opportunità di promuovere il territorio attraverso le proprie risorse principali: artigianato, arte, cultura, enogastronomia e turismo.

All'interno dell'area Marche, posizionata al centro del padiglione 3, vanta un ruolo di primo piano la Città di Senigallia e l'Istituto Alberghiero "Panzini" nel punto degustazione "Verdicchio & Pesce Azzurro e non solo...". Un format di successo finalizzato alla promozione turistica del territorio e che lo rappresenta al meglio, proponendo con una sinergia unica di eccellenze il meglio che il ns. territorio ha da offrire: mare, arte, cultura enogastronomia.

Il ristorante presenta proposte enogastronomiche tipiche legate soprattutto alla tradizione marina e ispirata ai valori del km zero e ai principi di una sana alimentazione: il pesce azzurro ed il Verdicchio dei Castelli di Jesi con un menù di pesce completo composto da antipasti, primi e secondi.

Nell'intento di rappresentare maggiormente il nostro territorio sono state proposte altre tipicità come salumi, primi piatti a base di carne, vini e dolci tradizionali che hanno favorito il contatto ed il riscontro di una maggior fetta di pubblico; di successo l'esperienza del corner dedicato al "cartoccio di pesce" poiché la maggior varietà e ampiezza dell'offerta ha seguito il trend del "mangiare veloce" caratteristico del visitatore della fiera.

Per la prima volta è stata realizzata la cucina a vista che permetteva di osservare le preparazioni e il lavoro svolto in maniera impeccabile dai ragazzi della scuola; numerosi i visitatori che sono stati attratti dallo show-cooking dei ragazzi che hanno lavorato con professionalità e entusiasmo tipico dei giovani.

Il ristorante "Verdicchio & Pesce Azzurro e non solo..." è sicuramente il fulcro dell'area Marche ed è contraddistinto da immagini della Città di Senigallia che richiamano l'atmosfera del nostro territorio e dei nostri panorami. Il punto ristoro è affiancato dalla presenza di un corner informativo in cui una hostess del territorio ha distribuito materiale pubblicitario al flusso di visitatori in entrata o in uscita dal ristorante. Quest'anno la partecipazione alla fiera si è arricchita anche della preziosa collaborazione delle Associazioni degli Albergatori che hanno contribuito con la loro presenza al successo dell'iniziativa, dando informazioni importanti sulle varie proposte di soggiorno al numeroso pubblico.

I visitatori che si siedono e mangiano al ristorante rimangono affascinati dalle immagini che li circondano e, molto spesso, chiedono informazioni sulla città di Senigallia e sulle attrattive estive o sul programma delle festività natalizie al personale presente in sala.

Tutto il progetto è stato reso possibile grazie all'indispensabile partecipazione dell'Istituto di Istruzione Superiore Panzini di Senigallia e con l'Isitps Einaudi di Porto Sant'Elpidio: gli alunni dei due istituti, guidati dal tutor nonché chef Prof. Luca Santini, svolgono uno stage formativo a diretto contatto con il pubblico e con il mondo del lavoro e nel quale si cimentano in maniera professionale nelle figure di cuochi, camerieri di sala/bar e hostess.

Lisa Limongelli, Andrea Possanzini e Luca Olivetti sono gli alunni dell'Istituto "Panzini" che hanno partecipato al progetto di alternanza scuola-lavoro svolgendo lo stage con impegno e professionalità, contribuendo all'ottima gestione del punto degustazione e del bar.

Teniamo a sottolineare come fatto positivo la richiesta di alcuni ex alunni di tornare in fiera a ripetere questa esperienza di lavoro che è da ritenersi unica; ciò è sicuramente il frutto del clima sereno con lo staff, dell'esperienza intensa di lavoro in un team organizzato al meglio e, soprattutto, gli alunni hanno l'opportunità di arricchire il proprio curriculum professionale partecipando ad una manifestazione fieristica internazionale.

Expo Marche ringrazia la collaborazione delle associazioni di categoria, del Comune di Senigallia e dell'Istituto "Panzini" con l'augurio di ampliare la sinergia creatasi dall'esperienza della fiera di Milano per cogliere altre opportunità. In particolar modo, ci riferiamo all'Expo 2015 che sarà l'evento trainante di tutta l'economia per i prossimi anni, soprattutto per il turismo e l'enogastronomia; "Nutrire il pianeta, Energia per la vita" questo il pay off, dove l'innovazione i giovani e l'alimentazione saranno i temi principali del dibattito; per cui tutti gli attori di questo territorio dovranno prepararsi per dare un contributo significativo per cogliere al meglio tale opportunità.

L'addetto stampa

Simonetta Sagrati