imagealt

27° Concorso Europeo del Movimento per la Vita - un Progetto d’Eccellenza sul Tema della Famiglia


La Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo qualifica la famiglia come “Nucleo fondamentale della società e dello Stato”; partendo da questo enunciato il tema della famiglia è stato sottoposto all’attenzione dei giovani del Panzini.

Gli alunni delle terze, quarte e quinte classi hanno approfondito molto questo argomento e hanno partecipato al XXVII concorso scolastico europeo indetto dal Movimento per la vita italiano, dal Forum delle Associazioni Familiari con l’alto patrocinio del Presidente della Repubblica e con i patrocini del Presidente del Senato, del Ministro dell’Istruzione e del Ministro delle Politiche europee.

Da quel giorno i ragazzi si sono impegnati e hanno lavorato molto su questa tematica non rinunciando ad avvertire la bellezza, la gioia, il mistero della famiglia e del matrimonio.

È con interesse che gli alunni hanno vissuto l’esperienza del concorso che è diventata per loro un’occasione importante di crescita. Dal cuore e dalla mente, dal loro confrontarsi, dall’approfondire determinati contenuti, dal riflettere sulla loro vita personale e familiare, ecco che a poco a poco hanno preso vita i loro elaborati. Hanno messo la lente di ingrandimento per approfondire meglio alcuni aspetti e ognuno ha dato un taglio diverso ai propri lavori; c’è chi ha scelto di seguire una linea esperienziale di riflessione personale manifestando i propri sentimenti e le proprie idee, magari parlando specificatamente della propria famiglia attuale o immaginando il matrimonio e la propria futura famiglia.

Ude Chinaza della 5A tur è risultata vincitrice del concorso e rappresenterà l’istituto Panzini a Strasburgo; la motivazione che ha portato l’alunna a vincere il primo premio è stata la seguente: “Il testo descrive come il legame coniugale, al di là del tempo e degli spazi, unisca in un unico progetto d'amore i componenti della famiglia. Nel racconto viene descritto come sia possibile, dopo un periodo di sofferenza dovuta alla lontananza, riunirsi e riprendere con gioia e fiducia il cammino tutti insieme, ricordando le tradizioni della terra di origine e integrandosi pienamente con quelle del nuovo paese in cui si vive.”.

Grande soddisfazione per la professoressa Simonetta Sagrati che ha preparato Ude Chinaza ed i suoi alunni nel migliore dei modi in un progetto d’eccellenza che il Movimento per la Vita porta avanti con successo da tanti anni. 

Grande soddisfazione anche per la dirigente scolastica prof.ssa Maria Rosella Bitti che ha avuto l’onore di annunciare questo riconoscimento all’alunna e ai giornalisti alla presenza della presidente del Movimento per la Vita di Senigallia, Carla Fabini.

 

Senigallia, lì 6 giugno 2014

L’addetto stampa

Simonetta Sagrati